Come abbiamo detto in un precedente post, l’energia geotermica è un meccanismo che ci permette di ottenere energia grazie al calore proveniente dagli strati interni della Terra.

Immagine di www.becquerelenergia.es

Gli strati interni della Terra disperdono un’enorme quantità di calore che possiamo sfruttare. Questa energia può essere utilizzata per diverse funzioni, a seconda della temperatura. Ad esempio se il calore è superiore ai 100ºC non viene utilizzato per la produzione di elettricità, ma per il riscaldamento o per la produzione di acqua calda sanitaria per la nostra casa. Una volta presentato brevemente questo meccanismo e in cosa consiste, proseguiamo parlando dei vantaggi che può apportarci il suo utilizzo:

  1. È l’energia più sostenibile di tutte le fonti rinnovabili in quanto non è associata ad alcun processo di combustione che generi la dispersione di sostanze contaminanti. Pertanto, si configura come una soluzione che non interferisce negativamente sull’ecosistema.
  2. Mentre nei pannelli solari la quantità di energia raccolta varia in funzione del sole presente durante il giorno, in questo meccanismo possiamo sfruttare i gas della Terra in modo permanente e ininterrottamente.
  3. È un tipo di energia che può essere convertita in acqua calda, o utilizzata per il riscaldamento e la refrigerazione. Inoltre ti ricordiamo che tale impianto può essere combinato con i pavimenti radianti.
  4. Infine vogliamo sottolineare che non necessita di particolari operazioni di manutenzione ed è molto durevole; queste caratteristiche ci consentono di utilizzare l’energia geotermica senza alcun rischio.

Se vogliamo evidenziare uno svantaggio di questo sistema, questo riguarda sicuramente i costi elevati legati all’installazione e la necessità di disporre di un terreno sufficientemente ampio e con un’ubicazione idonea che consenta la perforazione del suolo.