Vi presentiamo il progetto eseguito da Blanco Azabache, l’impresa che ha trasformato una fattoria abbandonata in un ristorante specializzato nella cottura di hamburger. Il locale è costituito da spazi connessi tra loro sia dal punto di vista funzionale, sia da quello estetico.

Grazie alle caratteristiche spaziali ed in particolare alla pianta allargata, l’impresa ha potuto realizzare una sequenza di ambienti differenti. Gli spazi sono uniti tra loro dal punto di vista funzionale ed arredati ispirandosi agli stili retrò e industriale; il cemento levigato si configura come un elemento costante presente sul pavimento e sulla parete che attraversa la zona principale. Questo materiale ha la funzione di unificare tutti gli spazi del locale, inoltre ha consentito di correggere le imperfezioni causate dal deterioramento dei pavimenti originali.

Vista generale del ristorante. Immagine di Blanco Azabache

La prima delle tre greche a forma di mosaico ci conduce direttamente al bancone, guidando i clienti e collegando la zona dei tavoli con la cucina. Il bancone in stile rustico è rivestito con legno massiccio costituito da due finiture e da diverse tonalità; questo elemento richiama fortemente lo stile d’arredo dei locali specializzati nella preparazione di hamburger gourmet, attraverso la combinazione del colore naturale del legno, con listoni smaltati in bianco.

La progettazione degli spazi interni è ispirata allo stile dei tradizionali chioschi, decorando i vari ambienti con lampade in legno, mentre il bancone mostra fieramente il nome del locale, affisso con listelli in legno.

Vista del bancone e della zona d’attesa. Immagine di Blanco Azabache

Mescolare elementi diversi, tanto sulle componenti dei mobili quanto sui sistemi di illuminazione rappresenta una costante nel locale, arredando ogni spazio con diversi materiali, colori e finiture, rispettando sempre la richiesta mossa dai proprietari di ispirarsi agli stili retrò e industriale.

Particolare del bancone. Immagine di Blanco Azabache

Una porzione del ristorante. Immagine di Blanco Azabache

Due settori oltre il ristorante. Immagine di Blanco Azabache

La cucina a vista, incorniciata da una vetrata aperta posizionata su una parete del corridoio, dispone di pareti rivestite con piastrelle smaltate di color nero brillante; questo sfondo genera un interessante contrasto visivo grazie alla combinazione degli svariati ingredienti utilizzati dallo chef.

Vista della cucina aperta. Immagine di Blanco Azabache

Il ristorante dispone di un patio e di un’area riservata ai bambini.

Patio del ristorante. Immagine di Blanco Azabache

Particolare del patio esterno. Immagine di Blanco Azabache

Una zona del ristorante; sul fondo, l’area giochi per i bambini. Immagine di Blanco Azabache

Complementi d’arredo come le frasi appese sul muro, sono progettati per incitare i clienti a consumare il piatto forte della casa e realizzati a mano da artigiani del ferro. Insieme ai mobili ausiliari, anch’essi in ferro, ed ai mobili di Francisco Segarra, arredano ogni spazio in modo originale ed armonioso.

Lettere decorative sulla parete e complementi d’arredo: mini terrari in bocce di vetro sospese. Immagine di Blanco Azabache

Scheda tecnica:

Autori del progetto: Alex Alvarez, progettatore d’interni dello studio Blanco Azabache Interiorismo

Ubicazione: calle Cuba 22, Mataró (Barcellona)

Anno di realizzazione dei lavori: 2014

Superficie: 90 m2 (area interna pubblica) + 35 m2 di terrazza esterna