Il bucato è una delle faccende domestiche che comportano il maggior consumo d’acqua, per cui è una delle questioni su cui occorre concentrare i maggiori sforzi per cercare di ridurre i costi derivanti dal consumo di energia elettrica e d’acqua, risparmiando così un bel po’ di denaro a fine anno.

Risparmiare denaro con il bucato

I trucchi e i consigli riportati di seguito sono sperimentati e, se seguiti alla lettera, permettono di risparmiare fra il 20 e il 50%  mentre si fa il bucato. Dunque, si tratta di dettagli importantissimi che non vanno assolutamente dimenticati se si vuole ridurre il più possibile le spese domestiche.

  1. Molte macchie possono essere eliminate a mano semplicemente immergendo il capo in un secchio pieno di acqua e sapone, in modo da evitare di metterlo in lavatrice e ottenere un capo pronto all’uso in poco tempo. Non ha senso, infatti, lavare di nuovo in lavatrice un capo se è appena uscito dal bucato e risulta essersi macchiato prima di utilizzarlo di nuovo.
  2. I lavaggi in acqua fredda, oltre a preservare i capi, permettono di ridurre i consumi e di conseguenza le spese, per cui rappresentano un’opzione da non trascurare al momento di programmare la lavatrice.
  3. È importante calcolare bene il carico di biancheria che si introdurrà nella lavatrice, poiché questo aiuta a sfruttare al massimo questo elettrodomestico. Ad esempio, se la sua capacità è di 5 kg, la cosa ideale è introdurre esattamente 5 kg di biancheria, né più né meno.
  4. L’ammorbidente può essere il miglior amico o il peggior nemico del bucato: occorre dosarlo con molta attenzione, visto che se si aggiunge in continuazione, arriva il punto in cui smette di essere efficace.