I continui aumenti delle bollette energetiche ci impongono di prestare maggiore attenzione nell’utilizzo degli elettrodomestici, di conseguenza alcuni hanno preferito fare a meno di apparati non propriamente fondamentali quali la lavastoviglie. E cosa dire della lavatrice, elettrodomestico indispensabile in qualsiasi abitazione? Oggi vi spieghiamo come risparmiare sull’utilizzo di questo apparato.

Immagine di www.ocu.org

Questa breve guida sintetizza i consigli più efficaci per risparmiare sui costi legati all’utilizzo della lavatrice, sperando possano tornare utili a tutti coloro desiderano ridurre i consumi energetici e, di conseguenza, i costi della bolletta.

  1. I programmi a bassa temperatura rappresentano il primo punto chiave per ridurre i consumi energetici della lavatrice, in quanto è stato calcolato che circa il 70-90% dei consumi si associa al processo di riscaldamento dell’acqua.
  2. Anche la pulizia periodica del filtro rientra negli aspetti da considerare, in quanto un filtro in cattivo stato aumenta i consumi energetici, rendendo vano qualsiasi ulteriore tentativo di risparmiare sui costi della bolletta.
  3. I programmi brevi sono sicuramente il miglior alleato del risparmio. Possiamo comprendere lo scetticismo iniziale, ma vi invitiamo a fare una prova. A meno che non si tratti di vestiti molto sporchi (con macchie d’erba, di fango, eccetera), il 99% dei capi al termine di un lavaggio breve esce dal cestello completamente pulito.
  4. Utilizza meno possibile l’asciugatrice. L’asciugatrice rischia di far arrivare i consumi alle stelle, pertanto quando possibile è consigliabile sostituire l’utilizzo dell’elettrodomestico con l’asciugatura naturale, riducendo notevolmente i costi energetici.