Più o meno tutti sappiamo come vanno puliti elettrodomestici come il forno o il microonde, ma ve ne sono altri di dimensioni minori che richiedono un trattamento adeguato.

tostapane

Fra questi apparecchi troviamo la friggitrice, il tostapane, la caffettiera e gli sbattitori. In questo articolo ti diamo i passi da seguire per pulirli correttamente. Per quanto riguarda il tostapane, devi scuotere una volta a settimana il cassetto estraibile per eliminare le briciole, anche se, a seconda dell’uso, questa operazione può anche essere eseguita quotidianamente. Se non viene eseguita, è probabile che, con l’uso, si cominci a sentire odore di pane bruciato ed esca del fumo. Il cassetto inferiore, estraibile, può essere lavato in lavastoviglie. Ovviamente, prima della pulizia, il tostapane deve essere scollegato dalla rete elettrica.

  1. Nel caso della friggitrice, devi evitare di lasciare l’olio al suo interno: in questo modo lo sporco accumulato sarà minore e la pulizia sarà più facile. L’esterno va pulito con acqua e una goccia di detersivo per piatti. Per eliminare le macchie di grasso, ti consigliamo di gettarvi sopra un po’ di farina perché le assorba e poi di passare un panno per eliminare il tutto.
  2. Le parti in plastica della caffettiera vanno pulite con acqua calda e  detersivo, risciacquando poi con un panno per evitare che il motore si bagni.
  3. Per gli sbattitori e i frullatori, occorre smontare le parti estraibili e lavarle con acqua e sapone, avendo cura di non bagnare il motore. L’ideale è pulirli immediatamente dopo l’uso.