Le piastrelle trovano applicazione in diverse zone della casa. In particolare questi elementi vengono utilizzati in alcune aree specifiche, come i rivestimenti della cucina e del bagno. Queste superfici possono essere mantenute pulite e brillanti senza molte difficoltà, quel che conta è conoscere il procedimento da eseguire.

Immagine di urbanados

Per una pulizia esaustiva della casa è fondamentale prendersi cura di ogni aspetto della stanza; in questo caso specifico vorremmo portare la vostra attenzione sui rivestimenti, uno degli elementi principali di ambienti come il bagno e la cucina. Trascurare queste superfici significa non ottenere mai un risultato esaustivo in termini di ordine e pulizia dell’ambiente, per questo oggi vi presentiamo tre consigli pratici:

  1. Crea una miscela costituita da acqua, alcool ed ammoniaca. Utilizza la stessa quantità per ciascun prodotto, in seguito introduci la soluzione da te creata all’interno di un recipiente con spruzzino. Applica il prodotto direttamente sulle piastrelle e passa un panno sulla superficie, insistendo sulle zone più sporche.
  2. Se vuoi rendere più brillanti le piastrelle pulite non devi fare altro che passare un panno con un po’ di alcool. Questo metodo ti aiuterà a mantenere le piastrelle del bagno e della cucina pulite e brillanti.
  3. Utilizza acqua e aceto. Questa miscela, realizzata interamente con prodotti di utilizzo quotidiano, renderà più brillanti i rivestimenti della tua casa. Dopo aver strofinato il panno sulla superficie, ricordati di asciugarla in tutta la sua lunghezza.