L’estate è il periodo ideale per dedicare parte del proprio tempo libero alla manutenzione delle diverse zone della casa. Nel post di oggi vi presentiamo alcuni consigli per la pulizia e la manutenzione del camino, al fine di preservarne le proprietà nel tempo, in modo da poterlo utilizzare senza problemi con l’arrivo del freddo.

Immagine di molino de cerceda

La manutenzione del camino non dovrebbe risultare particolarmente complicata; in particolare la pulizia di questo elemento può trasformarsi in un compito davvero semplice se si conoscono i passi da seguire.

  1. Pulisci accuratamente il camino prima di utilizzarlo. In particolare prima di utilizzarlo per la prima volta, assicurati di eseguire una pulizia profonda di tutte le componenti.
  2. Controlla lo stato del camino. Verifica le condizioni dei sistemi di scarico dei fumi ed evita di utilizzare il legno di pino come combustibile; questo prodotto infatti tende a sporcare il camino con maggiore velocità a causa della resina.
  3. Rimuovi la cenere e la sporcizia. Per quanto riguarda la manutenzione ordinaria è sufficiente utilizzare una spazzola specifica per la pulizia del camino; almeno una volta l’anno non dimenticare di rivolgerti ad un professionista per una pulizia più profonda della parte interna del camino.
  4. Ogni due o tre mesi pulisci la canna fumaria. In questo genere di attività è necessario utilizzare esclusivamente prodotti specifici.
  5. Mantieni il camino pulito. Un altro consiglio importante per mantenere il camino in buone condizioni nel tempo consiste nell’utilizzare legno pulito come combustibile, ovvero legni non verniciati ed asciutti, dunque meno inquinanti.