Pau-Rul·lan è un tecnico informatico di Habitissimo

Pau Rul•lan è un informatico residente a Mallorca, difficilmente lo troverete di cattivo umore. Aperto, intelligente ed amabile; sempre disponibile con chi gli sta intorno, dedica ad amici e colleghi tempo ed attenzione. Deciso a sconvolgere i cliché che girano intorno al prototipo dell’informatico, ci parla del suo amore per il suo habitat naturale, l’aria aperta, dove può esercitarsi e godersi la bellezza del mondo.

– Come sei finito in Habitissimo?

– Diversi miei amici hanno lavorato qui.

– Attualmente qual è il tuo ruolo lavorativo ed in cosa consiste.

– Sono un Quality Manager addetto al controllo della qualità; il mio obiettivo è migliorare i processi della parte tecnica. Sono responsabile di diversi processi ed ogni giorno cerchiamo di apportare miglioramenti, però ad esempio in queste ultime settimane mi sono occupato di varie attività, come implementare la produzione, rivedere la qualità del codice, risolvere i problemi di secondo livello ed eseguire l’analisi delle necessità dei diversi dipartimenti.

– Raccontaci di cosa di occupavi prima di entrare a far parte della famiglia Habitissimo.

– Lavoravo in uno studio di consulenza per lo sviluppo informatico.

– Cosa ti piace di più di Habitissimo?

– Siamo un equipe molto competente in un mercato ad alto potenziale; se lo desideriamo davvero, possiamo fare cose geniali.

– Una città dove perdersi:

– Pisa.

– Un Paese da visitare:

– Canada.

– Un film:

– El Imperio Contraataca.

– Una serie:

– I Soprano.

– Un libro:

– ‘So good they can’t ignore you’ di Cal Newport.

– Un disco:

– ‘Disintegration’ di The Cure.

– Un piatto:

– Fusilli al pesto.

– Una bevanda:

– Acqua.

– Un sogno che vorresti realizzare:

– Sradicare il mito che l’informatica non è affidabile.

– Cosa ti piace fare durante il tempo libero?

– Dedico tutto il tempo possibile alla mia famiglia e quando dormono mi alleno per le gare di triatlon.

– Quale periodo dell’anno ti piace di più?

– Ogni stagione ha un fascino proprio ma mi affascina l’inverno: è il periodo migliore per riflettere.

– Utilizzi molto Internet durante il tempo libero?

– Non so cosa intendi per “molto”, però, oltre al tempo necessario per il mio lavoro, direi una o due ore extra. È

– È stato difficile rispondere al test?

– Difficile no, però non erano solo tre minuti! 😉