Le spese condominiali sono spesso motivo di conflitti fra gli inquilini di un immobile: a tutti piacerebbe disporre del maggior numero di servizi possibile al minor prezzo.

ascensore

La soluzione ideale per evitare tali conflitti è ridurre le spese. A questo scopo, ti diamo alcune semplici ma importanti raccomandazioni:

  1. Individualizzare i costi relativi al gas, all’acqua, al riscaldamento e all’energia elettrica: in caso contrario, ci saranno sempre dei condomini che pagheranno di più e alcuni consumeranno senza alcun controllo. Per questo è opportuno che ciascun condomino paghi in funzione del proprio consumo.
  2. Controllare il consumo di acqua, soprattutto di quella calda, in zone comuni come la piscina e il giardino. L’ideale è cercare la soluzione che permetta di spendere meno.
  3. Migliorare l’efficienza energetica dell’edificio. Qualsiasi miglioramento apportato in questo campo permetterà di avere un risparmio energetico a lungo termine e di ottenere una valorizzazione dell’immobile in caso di vendita.
  4. Richiedere un preventivo a diverse compagnie elettriche e confrontarli per scegliere il più conveniente, senza optare per il primo ricevuto.
  5. Anche per quanto riguarda l’ascensore possono essere apportati dei miglioramenti in merito all’efficienza energetica. Ad esempio, è possibile sostituire il sistema di trazione con un motore che comprenda un oscillatore di frequenza, che permette di ottenere una fermata più morbida. Per quanto riguarda l’illuminazione di questo spazio, sarebbe opportuno che la luce si spegnesse automaticamente quando l’ascensore è fermo.
  6. Un’altra misura utile per risparmiare energia nel condominio consiste nell’utilizzare lampadine a basso consumo e a LED invece delle normali lampadine a incandescenza e nel cercare di sfruttare al massimo la luce naturale.
  7. Alcuni spazi comuni, come ad esempio i locali commerciali, possono essere venduti o affittati, ottenendo così un guadagno che permette di contribuire al pagamento delle spese condominiali.