Uno dei pilastri del risparmio in cucina consiste nel riutilizzare tutti gli elementi presenti in questa stanza. Ad esempio, una padella di qualità può durare molti anni senza danneggiarsi, anche se prima o poi perderà le sue proprietà antiaderenti e ci costringerà a prendere una difficile decisione: comprarne una nuova o, piuttosto, tentare di recuperarla? Visto che oggi non vengono più fabbricate padelle come quelle di una volta, è consigliabile seguire i consigli che diamo in questo articolo per recuperare la superficie antiaderente della padella e risparmiare denaro.

Come recuperare la superficie antiaderente di una padella

Fonte: www.tefal.es

 

  1. Come quasi tutti i trucchi per risparmiare denaro in casa, anche questo metodo di recupero della superficie antiaderente della padella è un rimedio della nonna, per cui non occorre complicarsi troppo la vita: basteranno pochi minuti per ottenere un buon risultato. Le uniche cose necessarie sono: sale (se possibile, sale grosso) e carta da cucina. 
  2. Per recuperare il materiale antiaderente, occorre mettere la padella sul fuoco e ricoprirla di sale. Dopo diversi minuti, quando il sale comincia ad assumere un colore giallastro, occorre ritirare la padella e, con carta da cucina, rimuovere tutti i resti di sale.
  3. Con questo semplice rimedio avremo raggiunto il nostro scopo, ma come dobbiamo eseguire la manutenzione di questi utensili? Per quanto riguarda le padelle, quando ne acquistiamo una nuova dobbiamo metterla sul fuoco con un po’ di aceto per migliorarne le proprietà antiaderenti. Inoltre, dobbiamo evitare di riporre le padelle impilandole l’una nell’altra, poiché questo può danneggiarne la superficie.