La porta d’ingresso è costantemente esposta alle intemperie ed all’umidità; di conseguenza tende a deteriorarsi con maggiore facilità rispetto alle soluzioni da interni. Se la porta è in legno, richiede di prestare maggiore attenzione alle operazioni di pulizia e manutenzione.

Oltre ad essere un elemento funzionale e decorativo, la porta d’ingresso rappresenta anche un biglietto d’ingresso. Una porta trascurata e malconcia non passa inosservata agli occhi dei nostri invitati, per questo oggi vi proponiamo alcuni consigli per la pulizia e la manutenzione delle porte in legno:

  1. Innanzitutto dobbiamo rimuovere la polvere, per farlo utilizziamo un panno morbido al posto delle classiche spugne, che potrebbero graffiarla. Eseguiamo questo punto prestando attenzione a non limitarci alla zona principale, arrivando anche ai lati ed ai punti di giunzione. In questo modo quando andremo ad eseguire i punti successivi eviteremo di cospargere la polvere ancora presente.
  2. Una volta eseguito il primo passo, prendiamo un panno pulito e con pochissima acqua e sapone ripassiamo tutta la superficie, fin quando non risulta pulita. Se disponiamo di una porta smaltata è necessario prestare particolare attenzione nell’esecuzione di questo punto, in quanto strofinando eccessivamente o utilizzando molto sapone rischiamo di danneggiare la superficie.
  3. Ora non ci resta che prendere un altro panno pulito e ripassare la superficie, asciugandola in ogni sua zona.

Come ultimo consiglio, vi ricordiamo che per rinnovare la brillantezza della porta non è necessario spendere grosse cifre; quel che conta è essere pazienti durante le operazioni di pulizia, seguendo i vari punti senza fretta.