Abbiamo dedicato molto spazio alla cura ed alla manutenzione degli spazi esterni di casa, in quanto che si tratti di una terrazza o di un giardino, queste zone ci consentono di uscire dalla quotidianità delle quattro mura e di rilassarci in pochi attimi, liberi di riprendere le nostre attività un secondo dopo.

Immagine di Toprural

In questo articolo vi proponiamo alcuni consigli per la pulizia delle lampade da esterni. Abbiamo più volte ribadito l’importanza di prendersi cura dei dettagli, così da non vanificare l’impegno investito nella manutenzione del prato o di altri aspetti; vediamo insieme come pulire le lampade in base alle lampadine ed al materiale con il quale sono realizzate.

  1. Le lampadine si puliscono con un panno umido. Prima di cominciare le nostre operazioni di manutenzione dobbiamo assicurarci che la lampada sia spenta e che le lampadine non siano calde. Allo stesso modo, una volta terminata la nostra attività, prima di accendere la lampada attenderemo fin quanto non sarà completamente asciutta.
  2. Le lampade alogene si puliscono con un panno di cotone. È raccomandabile non inumidire il panno.
  3. Utilizza un prodotto sgrassante per la pulizia delle lampade di cristallo. In alternativa puoi applicare una miscela di acqua ed ammoniaca. Infine, non dimenticare di passare un panno asciutto.
  4. In base al materiale del paralume. Se il paralume è di tessuto, ti consigliamo di pulirlo passando l’aspirapolvere sulla superficie. I paralumi di carta, invece, dovrebbero essere puliti con un panno appena umido o asciutto; evita gli eccessi d’acqua! Infine i paralumi in pergamena si puliscono utilizzando un panno inumidito con una miscela di acqua e sapone neutro.