Il grasso, la sporcizia, l’umidità ed il continuo tocco con le mani rappresentano tutti fattori per i quali i giunti delle piastrelle tendono ad annerirsi nel tempo.

Immagine di Villanueva – ARQUITECTOS

Sicuramente ci sarà capitato di notare che i giunti delle piastrelle hanno perso il loro colore originale, assumendo un aspetto ingiallito. Se vogliamo che le giunzioni riacquistino l’aspetto del primo giorno e soprattutto se desideriamo valorizzare la pulizia quotidiana degli altri elementi della casa, conseguendo un’igiene completa in ogni angolo, possiamo applicare alcuni rimedi casalinghi. In questo modo otterremo ottimi risultati ad un costo contenuto.

  1. L’acido cloridrico è un prodotto eccezionale per pulire i giunti delle piastrelle. Ci serve semplicemente un panno umido, uno spazzolino o un panno bagnato con questo liquido; eseguiamo diverse passate sulla zona interessata ed osserviamo come, praticamente da subito, la sporcizia scompare in pochi tocchi.
  2. Un altro consiglio molto efficace è realizzare una miscela di acqua e candeggina. Dopo aver mescolato i due prodotti, bagnamo il pennello o il panno ed agiamo sulla superficie interessata. Ti ricordiamo di utilizzare vestiti chiari, possibilmente di poco valore, poiché la candeggina macchia i capi, sbiancandoli.
  3. Uno dei rimedi più economici è pulire i giunti i giunti con acqua ed ammoniaca. In questo caso il risultato non è assicurato come nei due punti precedenti; tuttavia questa tecnica si configura al primo posto in termini di rapporto qualità-prezzo.
  4. Oltre ai rimedi casalinghi esistono prodotti commerciali che si trovano praticamente in qualsiasi supermercato, sebbene implichino un costo maggiore rispetto alle soluzioni proposte in precedenza. Inoltre ricordiamo che molti di questi prodotti in commercio non puliscono a fondo in quanto la loro funzione principale è sbiancare, senza eliminare effettivamente la sporcizia accumulata.

Con queste semplici tecniche possiamo rimuovere ogni genere di sporcizia dai giunti delle piastrelle.