Vari utensili da cucina, come le padelle, con il passare del tempo tendono a deteriorarsi, perdendo le loro proprietà, in primis il fondo antiaderente.

Spesso ci capita di sostenere spese consistenti per acquistare nuove padelle o nuove pentole da cucina, la cui breve durata ci obbliga a ripetere l’acquisto a distanza di poco tempo. Fortunatamente esistono alcuni rimedi casalinghi che ci aiutano a mantenere le nostre padelle più a lungo:

  1. Per recuperare le proprietà antiaderenti, posizioniamo la padella sul fuoco, ricoprendola di sale grosso. Quando il sale comincia a salire ed assume un colore tendente al giallo, rimuoviamo la padella dal fuoco prestando attenzione a non bruciarci.
  2. Con l’aiuto di qualche scottex, rimuoviamo il sale dalla superficie senza eseguire movimenti bruschi, in modo da non raschiarla. Quando la padella è abbastanza fredda, possiamo lavarla in modo abituale, sia a mano, sia introducendola nella lavastoviglie. In questo modo gli alimenti non si attaccheranno al fondo.
  3. È consigliabile eseguire questi passi sin dai primi utilizzi della padella, in modo da prolungarne la vita d’uso.
  4. Un altro piccolo trucco riguarda il primo utilizzo delle nuove padelle o delle pentole; è sufficiente lasciar bollire un po’ di aceto per migliorare le loro proprietà antiaderenti.
  5. Infine, è sconsigliabile sistemare pentole e padelle impilandole l’una sopra l’altra. Se possibile, ciascuna padella dovrebbe avere il proprio spazio nella credenza.

Con questi semplici consigli possiamo allungare la vita utile delle pentole e delle padelle della nostra cucina, adottando vecchi rimedi casalinghi.