Il classico non passa mai di moda ed è sempre più diffuso l’arredamento vintage. Non c’è bisogno, tuttavia, di spendere una fortuna: qualsiasi mobile può essere modificato in modo tale da assumere un aspetto invecchiato e consumato.

Fonte: www.vilmupa.com

 

A tale scopo è necessario soltanto utilizzare una vernice speciale, formata da pittura bianca e pittura marrone, e vernice per imprimitura. 

In questo articolo ti suggeriamo i passi necessari da seguire per invecchiare i mobili ottenendo un risultato eccellente:

  1. Carteggiare la superficie del mobile: occorre passare una carta vetrata a grana fine allo scopo di ottenere una superficie rugosa. Naturalmente, la carteggiatura deve essere eseguita delicatamente, seguendo le venature del legno. Per togliere la polvere basterà passare un panno umido.
  2. Applicare una mano di vernice per imprimitura che servirà come base per le successive mani di pittura. Occorre attenersi alle istruzioni riportate sui barattoli di vernice.
  3. Il passo successivo sarà l’applicazione di una mano di pittura base. L’ideale è che tale pittura sia di color marrone e che si abbia cura di applicarne due mani, attendendo il giusto tempo di asciugatura fra una mano e l’altra.
  4. È opportuno passare una candela sulla superficie dipinta, per far sì che rimanga su alcune zone del mobile un sottile strato di cera che darà al mobile un aspetto consumato. Logicamente, sarà necessario eliminare la cera in eccesso.
  5. Infine, l’ultima fase consiste nell’applicazione di due mani di pittura bianca, dopo aver passato della carta vetrata a grana fine per eliminare eventuali resti di cera in eccesso ancora presenti.