Hai acquistato la tua nuova casa, sono terminati i lavori di ristrutturazione ed ora non ti resta che arredarla… perché a volte risulta difficile scegliere i mobili più adatti? Probabilmente la risposta risiede nel concetto di “casa”, intesa come un ambiente intimo nel quale ciascuno di noi cerca di riflettere aspetti della propria personalità. Di conseguenza spesso trascorriamo mesi prima di arredare il nostro piccolo nido come lo desideriamo, aumentando i tempi e le insicurezze se l’abitazione presenta una superficie limitata o distribuita in modo poco funzionale o, nella maggior parte delle situazioni, se si dispone di un budget limitato.

Ecco quindi 3 consigli per risparmiare sull’arredamento della tua nuova abitazione:

  1. Illuminazione. Nella maggior parte dei casi, una buona parte del preventivo di ristrutturazione è dedicata ai complementi d’arredo, inclusi i lampadari e le lampadine a basso consumo. Quando possibile, cerca di sfruttare al meglio la luce naturale presente nella stanza, eventualmente modificando la distribuzione degli spazi; in questo modo potrai illuminare le zone principali dell’abitazione senza dover disporre una lampada in ogni angolo.
  2. Rinnova i vecchi mobili. Alcuni mobili hanno semplicemente bisogno di una mano di vernice per tornare splendidi e funzionali come il primo giorno; in questo modo è sufficiente spendere pochi euro per disporre di mobili di tutto rispetto.
  3. Utilizza le piante come complemento decorativo. Le piante – tanto quelle naturali, quanto quelle artificiali – rappresentano un complemento d’arredo affatto trascurabile, consentendoci di ravvivare ogni angolo della nostra abitazione sostenendo una spesa minima.